Stauffer Summer Music Festival

Home > Festival

Stauffer Summer Music Festival

GRANDE SUCCESSO LA PRIMA EDIZIONE DELLO STAUFFER SUMMER MUSIC FESTIVAL

6 concerti che hanno registrato il tutto esaurito, più di 600 spettatori totali, 50 artisti tra solisti internazionali e giovani allievi provenienti da tutto il mondo. Il Giardino di Palazzo Stauffer incanta e seduce, confermandosi una location d’eccezione tra le più suggestive di Cremona.

Si è conclusa la prima edizione dello Stauffer Summer Music Festival: una rassegna multiculturalesostenibileaccessibile, ideata per celebrare le diverse culture musicali del mondo con grandi artisti internazionali e i migliori giovani talenti dell’Accademia Stauffer, in una location d’eccezione: il Giardino di Palazzo Stauffer, la sede dello Stauffer Center for Strings. Protagonisti della manifestazione gli strumenti ad arco.

La Fondazione ha voluto aprire ai concittadini ed agli ospiti la sede dell’Accademia, così che essa non sia solo il luogo dell’alta formazione musicale per strumentisti ad arco, ma anche un luogo di bellezza a disposizione della città. Tutto ciò è possibile grazie alla generosità ed alla lungimiranza del Fondatore Walter Stauffer, ma non va dimenticato, ma anzi ricordato con piacere ed affetto, chi ha pensato e fatto nascere l’Accademia: Andrea Mosconi, persona intelligente, elegante e riservata. Per questo abbiamo dedicato a lui questa prima rassegna estiva“.

Alessandro Tantardini, Presidente Fondazione Stauffer

 

 

Con questa prima edizione dello Stauffer Festival, siamo riusciti a presentare un programma musicale capace di andare al di là di tutti i confini culturali e linguistici, riunendo attorno all’eccellenza artistica grandi musicisti internazionali, giovani talenti provenienti da tutto il mondo ed un pubblico eterogeneo e trasversale. Un ulteriore importante traguardo per la nostra Accademia, che si conferma così come una delle realtà più dinamiche ed innovative nel panorama musicale italiano“.

Paolo Petrocelli, Direttore Generale Accademia Stauffer

 

Il programma

Il programma musicale della prima edizione dello Stauffer Festival si  è rivelato come un viaggio sorprendente tra i diversi linguaggi musicali del mondo: dal grande repertorio classico ai linguaggi più inediti della contemporaneità, dalla musica del folklore occidentale fino a quella affascinante del vicino oriente.

Sul palco si sono esibiti Aleksey Igudesman, violinista poliedrico, a fianco di Roby Lakatos, leggenda del violinismo gitano, il violinista Giuseppe Gibboni (vincitore del Concorso Paganini 2021) e la violoncellista Miriam Prandi, due ex-allievi di punta dell’Accademia Stauffer oggi musicisti di fama internazionale, i solisti dall’Ensemble intercontemporain (il più importante gruppo di musica contemporanea al mondo) e gli artisti del Morgenland Festival Osnabrück, tra le manifestazioni più importanti sulla scena internazionale per la promozione della musica colta orientale, tra cui spicca Kayhan Kahlor, virtuoso curdo-iraniano del kamānche (violino a spillo).

La collaborazione con il Morgenland Festival

La collaborazione con il Morgenland Festival conferma l’impegno dell’Accademia Stauffer nel richiamare a Cremona le migliori energie della comunità musicale mondiale a supporto delle giovani generazioni, per promuovere una visione artistica sempre più aperta e multiculturale. Durante lo Stauffer Festival, infatti, gli artisti del Morgenland (provenienti da paesi quali SiriaIranIsraeleLibano etc) sono stati docenti del Morgenland Campus, uno speciale programma di formazione aperto a giovani strumentisti ad arco provenienti da tutto il mondo pensato per esplorare i linguaggi musicali tra Oriente e Occidente, che la Stauffer ha ospitato per la prima volta negli spazi del Center. Sono stati proprio i docenti e gli allievi del Campus i protagonisti di 3 concerti in cartellone.

Gallery